Non possibile visualizzare il filmato. Potrebbe essere necessario installare il plugin flash, puoi scaricarlo qui

Strada dell'architettura

 
 
pubblicazioni Architettura una sintesi millenaria

ARCHITETTURA

UNA SINTESI MILLENARIA


"Il "libro" su cui possiamo percorrere con immediatezza la sedimentazione dei segni del vissuto delle nostre tradizioni e del nostro passato è sicuramente costituito dal paesaggio e dall'architettura che in esso si inserisce e che lo conforma. E' proprio questo "libro" la forma più alta e immediata che fa vivere all'uomo, al cittadino, la complessità delle sue radici in forma visibile e che quindi dà sostanza al far turismo.

Il percorso turistico che presentiamo ci mostra l'antropizzazione attuata in un ambiente particolarmente significativo del Trevigiano che va dalla collina alla pianura; mostra i segni lasciati dall'uomo sul paesaggio naturale che ci riporta ai valori che i nostri progenitori hanno vissuto e che ci hanno lasciato. In esso possiamo leggere una straordinaria manifestazione della cultura e dell'originalità di architetti che hanno segnato la storia non solo del passato ma anche quella moderna, da Andrea Palladio fino a Carlo Scarpa e Marco Zanuso. Un pezzo di storia su cui le generazioni presenti e future possono fondare con sicurezza il loro vissuto." Italo Rebuli


"Tre cose in ciascuna fabrica (come dice Vitruvio) deono considerarsi,  senza lequali niuno edificio meriterà esser lodato; e queste sono, l'utile o commodità, la perpetuità, e la bellezza...

La bellezza risulterà dalla bella forma e dalla corrispondenza del tutto alle parti, delle parti fra loro, e di quelle al tutto: conciosiaché gli edifici habbiano da parere un intiero e ben finito corpo: nel quale l'un membro all'altro convenga, e tutte le membra siano necessarie a quello che si vuol fare"

(Palladio, I Quattro Libri, I, 1)

 
 

Treviso, 01 Agosto 2010



 
 
Galleria fotografica
 
 
 
 
Servizi per il cittadino

Responsabile del Settore

Carlo Rapicavoli

Tel: (+39) 0422 656-683

Scrivi al Responsabile