Non possibile visualizzare il filmato. Potrebbe essere necessario installare il plugin flash, puoi scaricarlo qui

provincia di treviso... ti resta nel cuore

 
colline di Susegana
colline di Susegana
 

"Situata a pochi chilometri da Venezia la provincia di Treviso è una straordinaria combinazione di paesaggi, arte, storia, bellezze naturali, ospitalità e buona tavola, capace di far innamorare il viaggiatore e di restare nel cuore di chi ne percorre gli scenari. Scenari che cambiano continuamente, passando dall'armonia della pianura ai rilievi delle Prealpi Trevigiane, dalle morbide colline del Prosecco ai boschi del Montello e del Cansiglio, attraverso città grandi e piccole, che rendono il territorio della Marca "Gioiosa et Amorosa" un mosaico di bellezze tutte da scoprire.

Un fascino nato da un passato molto antico, che ha lasciato in eredità un patrimonio artistico e culturale ricchissimo, dai Paleoveneti fino ai giorni nostri, e che si può scoprire nei tanti musei, nelle chiese, nelle ville, nei palazzi e nei borghi dal cuore antico che costellano l'intera provincia.


Segni della dominazione romana si ritrovano un po' in tutto il territorio, specie nelle tracce della centuriazione, con testimonianze particolarmente degne di nota nella città di Oderzo, che ospita oggi un interessante museo archeologico. Da non dimenticare la via Claudia Augusta, importantissimo asse di collegamento voluto dall'imperatore Claudio nel I secolo dopo Cristo, che attraversava la Marca da sud a nord.
Per scoprire invece i segreti del tempo preistorico è da poco stato inaugurato, sulle sponde dei laghi di Revine Lago, il nuovo Parco Archeologico Didattico del Livelet  dove il visitatore può rivivere la quotidianità degli uomini antichi in uno scenario davvero suggestivo.



Rocca di Asolo
Rocca di Asolo

Le vicende di epoca medievale sono segnate dalla presenza dei grandi feudi come quello  degli Ezzelini che con la loro politica segnarono fortemente la destra Piave; non meno importanti le potenti famiglie dei da Camino, dei da Carrara, dei Brandolini e dei Collalto dei quali è tutt'oggi visibile l'imponente castello di San Salvatore, presso Susegana, considerato una delle più belle dimore gentilizie d'Italia.


La storia della Marca Trevigiana è anche indissolubilmente legata a quella della Repubblica di Venezia, che in queste terre, specie sul Cansiglio, non a caso conosciuto come il "bosco della Serenissima", si procurava il legname necessario per la costruzione della potente flotta che per secoli ha dominato il Mediterraneo. In tempi più recenti, invece, la cima del Grappa, il Montello e le rive del Piave sono state lo scenario delle eroiche vicende della Grande Guerra, il tragico conflitto conclusosi con la battaglia finale di Vittorio Veneto. A ricordo di quei drammatici eventi restano oggi i sacrari militari del Grappa, del Montello e di Fagarè, assieme ad altri monumenti commemorativi.


 

 
fiume Piave
fiume Piave
 

Oltre al Piave, il fiume sacro alla patria, la provincia di Treviso è solcata da altri due principali corsi d'acqua: il sinuoso Livenza e il Sile, il fiume di risorgiva più lungo d'Europa, dichiarato Parco Naturale Regionale per lo straordinario ambiente naturalistico che rappresenta. La natura trevigiana,  con i suoi continui scorci dalla bellezza entusiasmante, ben si presta ad essere scoperta attraverso i numerosi sport che vi si possono praticare, a partire dal ciclismo - sicuramente l'attività più amata tanto da far guadagnare a Treviso l'appellativo di "provincia più ciclistica d'Italia" - fino al trekking, senza dimenticare il golf, il canottaggio e il parapendio.



 
Tomba Brion a San Vito di Altivole
Tomba Brion a San Vito di Altivole

Nella parte occidentale della provincia, compresa tra la Pedemontana del Grappa e Castelfranco Veneto, si concentrano alcune tra le più pregevoli eccellenze architettoniche del territorio, a cominciare da villa Emo a Fanzolo di Vedelago e Villa di Maser, riconosciute tra i capolavori di Andrea Palladio: due strutture che rappresentano alla perfezione l'ideale di armonia tra edificio e campagna, tra giardino, viali e terreni agricoli, tipico della villa veneta.
La Marca custodisce poi una delle perle del Veneto: Asolo, la "città dai cento orizzonti" tanto amata dalla viaggiatrice inglese Freya Stark, dall'attrice Eleonora Duse e dalla regina di Cipro Caterina Cornaro, che nella bella cittadina, dominata dal possente profilo della Rocca, fece erigere il proprio castello. Poco distante sorge Possagno che ha dato i natali allo scultore Antonio Canova, le cui opere si possono apprezzare nella Gipsoteca, dove sono esposti suoi disegni, bozzetti e gessi; nelle vicinanze sorge poi il bellissimo Tempio, progettato dal Canova stesso, ma concluso dopo la sua morte. A San Vito di Altivole riposa un altro grande della storia dell'architettura: presso l'innovativa e suggestiva Tomba Brion, da lui stesso progettata, è sepolto Carlo Scarpa, tra le personalità di maggior spicco nel panorama delle arti del Novecento.



 
radicchio rosso di Treviso
radicchio rosso di Treviso
Capoluogo della Marca è Treviso, dai caratteristici canali dove il Sile scorre tranquillo, tra splendide case affrescate, portici e monumenti antichi. Con il suo grazioso centro storico rientra fra le caratteristiche città murate della provincia, tra le quali meritano una visita Castelfranco Veneto, nel cui Duomo è conservata la splendida pala con Madonna in trono del Giorgione, Vittorio Veneto e Oderzo. Portobuffolé rappresenta un altro dei gioielli del territorio trevigiano, celebre patria di Gaia da Camino.
E sempre alla travagliata storia medievale e rinascimentale riportano anche gli altri siti fortificati, i manieri e i torrioni difensivi che sorgono in tutta la provincia: esemplare in questo senso è il castello di Conegliano, centro rinomato soprattutto per l'ottima gastronomia e i pregiati vini locali. Pregevoli anche le antiche abbazie come quella di Vidor, di Monastier o di Follina, splendido edificio circestense.

Una nota a parte meritano poi le eccellenze enogastronomiche del territorio. Come non citare, quando si parla di Marca Trevigiana, il celebre Prosecco, tra i vini italiani più richiesti all'estero, o il pregiato Radicchio Rosso di Treviso e quello di Castelfranco?
Da ricordare anche i corposi vini rossi del Piave e quelli prodotti nella zona dei Colli Asolani e del Montello, continuando poi con i formaggi, dalla cremosa Casatella al formajo imbriago, gli asparagi, gli insaccati, le ciliegie, i marroni, i funghi e i dolci come il goloso Tiramisù.
Questo ed altro ancora rende la provincia di Treviso la patria del mangiar bene e del vivere ancora meglio. 


 

 
Servizi per il cittadino

Assessore

Silvia Moro

Tel: (+39) 0422 656-012
Scrivi all'assessore


Responsabile del Settore

Giulia Millevoi

Tel: (+39) 0422 656-291

Scrivi al Responsabile