Non possibile visualizzare il filmato. Potrebbe essere necessario installare il plugin flash, puoi scaricarlo qui

Primavera del Prosecco Doc 2009

 

Quando le colline si riempiono di colori e di profumi è arrivato il momento di assaporare i vini dell'ultima vendemmia. E infatti la primavera, con la "festa del vino" e con le varie Mostre che, da Valdobbiadene a Conegliano a Vittorio Veneto, segna il debutto "ufficiale" al pubblico dei vini dell'ultima vendemmia. Ecco allora la "Primavera del Prosecco", un macro-cartello di eventi che raduna tutte le mostre del prosecco del territorio.

Momento di festa, d'incontro, rito collettivo di un intero territorio. La Provincia di Treviso da tempo è main sponsor della kermesse enoturistica che dal celebre vino trevigiano prende nome, la quale assieme ad altre manifestazioni e azioni fa parte dell'ampio progetto di marketing turistico realizzato dall'ente provinciale per promuovere e tutelare i prodotti tipici locali.  

  "Questa kermesse trevigiana conosciuta in tutta Italia rappresenta una grande opportunità per tutto il territorio dell'Altamarca, luogo di produzione del prosecco Doc: per il turismo (ogni edizione porta in provincia oltre 250.000 visitatori tra i quali molte presenze dalla Germania e dal Nord Europa) e per i produttori vinicoli. Puntiamo sul fatto di legare prodotti D.O.C alla ristorazione, alle bellezze paesaggistiche e ad una serie di attività artistico-culturali: mostre, fiere, eventi - spiega il presidente della Provincia di Treviso, Leonardo Muraro - manifestazioni di promozione dei prodotti tipici di grande successo come questa hanno saputo anticipare e interpretare il fenomeno diffuso dell'enoturismo: un territorio che si fa conoscere anche con il suo vino di punta, il Conegliano Valdobbiadene Doc. La Provincia di Treviso, inoltre ogni anno partecipa con uno stand del progetto provinciale Sicurezza Stradale, perché vogliamo puntare al binomio "cultura del buon bere - sicurezza stradale", in considerazione del fatto che la tradizione veneta della degustazione di un buon calice di vino deve tener conto degli effetti dell'alcol qualora si guidi. Infatti, la consapevolezza dei limiti personali di fronte all'assunzione di sostanze alcoliche prima di guidare un qualsiasi mezzo sulla strada è fondamentale, soprattutto in riferimento alle statistiche: oltre il 50% degli incidenti stradali è causato dall'abuso di alcol. Nello stand c'è personale formato a disposizione dei partecipanti alla manifestazione che fornisce informazioni sulle problematiche legate alla guida in stato di ebbrezza e le relative sanzioni previste dal Codice della Strada, e che misura su richiesta il tasso alcoli metrico. Nella scorsa edizione sono stati effettuati oltre 6.000 alcol test. E a proposito di "Primavera del Prosecco", in vista dell'estensione della denominazione riconosciuta di 'Prosecco' a tutti i produttori storici anche non trevigiani, la Provincia di Treviso si è già attivata per portare avanti un progetto di marketing territoriale per tutelare la primogenitura trevigiana di questo vino doc. A partire da un concorso d'idee per individuare un nuovo nome alla manifestazione, che sia immediatamente collegabile alla splendida Marca Trevigiana e alla produzione dell'unico Prosecco doc di Valdobbiadene-Conegliano. Comunque, ci tengo a ricordare che ci sono anche altri vini altrettanto eccezionali che fanno compagnia al più noto fratello maggiore, ormai conosciuto in Italia e nel mondo. Oltre al Superiore di Cartizze, non dimentichiamo il Verdiso, i vini dei Colli di Conegliano e le produzioni di nicchia come il Torchiato di Fregona e il Refrontolo Passito Doc".
 
 

Treviso, 14/05/2009

Ufficio Stampa - Staff del Presidente

 
 
 
Documentazione Scaricabile
 
Maggiori informazioni
Servizi per il cittadino

Responsabile del Settore

Carlo Rapicavoli

Tel: (+39) 0422 656-683

Scrivi al Responsabile